Libri

Progetti editoriali:

Black Sky  “Sinapsi inconsce”

Un viaggio per immagini raccontato attraverso una raccolta di scatti fotografici realizzati nello spazio che attraversa il tempo.
Le immagini fotografiche sono quelle realizzate dal 2014 al 2019 mostrando il mio personale vissuto, sia in zone a me più vicine, sia alle esperienze attraverso i viaggi in altri luoghi, lontani.
Sono ottanta scatti in bianco e nero che attraversano l’anima, a rappresentare il cupo cielo dai toni drammatici, come anche i risvegli del sole che attraversa i diversi paesaggi, per finire alle bellezze delle architetture e delle geometrie urbane.

L’idea è quella di coinvolgere emotivamente il lettore con una immersione totale in una atmosfera quasi surreale e avvicinarlo il più possibile alle emozioni provate, quando con il mio obiettivo, ho incontrato queste porzioni di spazio.

 

Sul Filo del Tempo “Un’ analisi interiore”

Il progetto fotografico “Sul filo del Tempo”, nasce dall’analisi interiore del paesaggio urbano, esplorato in alcuni piccoli centri dell’Irpinia e del Sannio.
Visitando questi luoghi, e soffermandosi tra i vicoli e nelle campagne, si percepisce un certo senso di abbandono. Vi è una sottile linea tra i luoghi ormai abbandonati e quelli ancora vissuti amalgamati in una forte coesistenza; i territori sono ancora fortemente intrisi di quella questione meridionale che porta ancora oggi, come nel passato, all’abbandono da parte dei giovani di questi luoghi per trovare un futuro migliore in qualche altra zona d’Italia se non addirittura del mondo.
La tecnica usata nelle foto si avvale della desaturazione dei colori, del viraggio su toni caldi e dall’aumento del contrasto nella texture per aumentare la sensazione del passaggio del tempo, già fortemente evidenziato dal contesto.

 

Introspezioni “l’anima di un luogo”

Catalogo Fotografico della Mostra.

Gli scatti fotografici, presenti nella mostra, vogliono raccontare Guardia Lombardi sotto un aspetto diverso dalla classica fotografia documentaristica e di paesaggio.
L’ autore ha cercato di estrapolare particolari del paese sotto una luce ed un angolazione diversa dal solito, in modo da poter cogliere l’atmosfera che all’interno di quel luogo si cela.
Le stampe, allestite su tre pareti, descrivono secondo l’autore, gli ambienti più suggestivi del luogo: scorci di vicoli, simboli, dettagli nascosti tra le mura e scatti di Street Fotography (che cercano di raccontare momenti tipici di vita del paese).
Le foto, scattate con la tecnica degli alti contrasti, si propongono di tramettere una sensazione di coinvolgimento, di forza, di solidità che ė emanata dai soggetti ripresi, contemporaneamente, lanciano un invito ad interrogarsi sul luogo in cui è stato effettuato lo scatto e cosa rappresenti. Certo con 36 immagini non si può raccontare tutta l’anima di un paese, ma con esse si è cercato almeno di dare un quadro d’insieme, soprattutto un’introspezione circa le tradizioni, i simboli, i luoghi e la sua gente.

Derive 2019 | 4

by Fulvio Bortolozzo (a cura di)

About the Book
In questo numero:
Giovanni CECCHINATO, Mauro Thon GIUDICI, Luigi CIPRIANO, Fabio MORASSUTTO.
DERIVE pubblica il lavoro di chi usa una fotocamera per riportare serie di immagini dall’osservazione nei luoghi, ovunque venga svolta l’esperienza e qualunque ne sia l’estensione spazio-temporale.